Articoli

IL LEGAME CON LA SCUOLA BASKET E’ SEMPRE PIU’ SOLIDO

Il legame fra Kleb Basket e Scuola Basket Ferrara, società satellite dei biancazzurri, è sempre più solido. La dimostrazione ci sarà domenica pomeriggio, quando il Kleb del patron Francesco D’Auria offrirà a tutti i tesserati SBF l’ingresso per il match fra Top Secret e Umana Chiusi.

La Scuola Basket Ferrara del numero uno Roberto Gullini “presta” quotidianamente alla prima squadra biancazzurra il giovane Giovanni Manfrini che, oltre a dare man forte al gruppo durante gli allenamenti, ha già avuto modo di debuttare con la Top Secret in amichevole. Con il passare delle stagioni, il rapporto fra le due società si è rafforzato e domenica, in occasione del debutto dei biancazzurri all’MF Palace, le sorprese non mancheranno.

Kleb Basket e Scuola Basket Ferrara: il matrimonio va avanti!

VIA ALLA PREVENDITA DEI BIGLIETTI PER LA GARA CONTRO CHIUSI

Kleb Basket comunica che da giovedì mattina, presso il botteghino del “palace” (orari: dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30) è attiva la prevendita dei biglietti per la gara contro l’Umana Chiusi di domenica pomeriggio (ore 18), ai seguenti prezzi:

 

Curva San Giorgio e Savonarola: 13 euro (ridotto 10 euro, under 10: 5 euro)

Gradinata Boldini e Tasso: 17 euro (ridotto 13 euro, under 10: 5 euro)

Tribuna Ariosto e Breveglieri: 25 euro (ridotto 20 euro, under 10: 10 euro)

Tribuna Diamanti: 30 euro (ridotto 25 euro, under 10: 10 euro)

Tribuna Castello: 45 euro (ridotto 38 euro, under 10: 15 euro)

Salotto d’Este: 150 euro

 

Ridotto: over 65, under 18, portatori di handicap 90-100% e un loro accompagnatore (previa presentazione della documentazione).

 

Domenica pomeriggio la biglietteria dell’MF Palace chiuderà un’ora prima dell’inizio della gara, come da normative anti covid. Si consiglia di arrivare con congruo anticipo, per sottoporsi ai controlli anti covid (controllo del green pass e della temperatura corporea).

COMUNICATO STAMPA SULL’INFORTUNIO A FEDERICO ZAMPINI

Federico Zampini, dopo la prima visita con lo staff medico del Kleb Basket, ha effettuato insieme al Dott. Lorenzo Filippone (Responsabile Ortopedico della società) due consulti chirurgici con ultra specialisti della spalla che hanno certificato la necessità di intervento chirurgico per riparare la duplice problematica che ha colpito la spalla del giocatore dopo la lussazione: la lesione di Bankart e la lesione di Hill Sachs.

Il giocatore dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico. Le tempistiche verranno decise nei prossimi giorni.

 

“La lussazione della spalla è un infortunio abbastanza raro nel mondo del basket – ha dichiarato il Dott. Lorenzo Filippone – a differenza di sport di maggior contatto come rugby, football americano o sport di lancio come tennis e baseball. Quando capitano, solitamente, avviene la lesione della guarnizione che circonda la testa dell’omero e la tiene nella sua corretta sede, ossia il cercine glenoideo (lesione di Bankart). Nei casi più sfortunati, a questa si può associare anche l’ammaccatura della testa dell’omero in zona cartilaginea, che sbatte nell’osso con cui è in contatto quando avviene la lussazione (lesione Hill Sachs). Nei pazienti under 23, come Federico, non è possibile prendere in considerazione un trattamento non chirurgico, perché il tasso di probabilità che possa capitare nuovamente è altissimo. L’intervento risolutivo, da effettuare in artroscopia (con piccoli tagli attorno alla spalla), deve prevedere due gesti: la cucitura della ferita nella guarnizione attorno alla testa (sutura del cercine glenoideo) e la riparazione del buco che si è creato nella testa dell’omero (remplissage). Associando queste due riparazioni, nei pazienti under 23 il rischio di rilussazione si assesta attorno all’1,5% a 1 anno. La tempistica di recupero è di circa 4 mesi, con i primi 30 giorni caratterizzati dall’utilizzo di un tutore e dall’inizio immediato della fisioterapia”.

BUON COMPLEANNO, MARCO!!!

Giornata davvero speciale, oggi, per il nostro Vice Presidente Marco Miozzi, che festeggia il compleanno. Tutta la famiglia Kleb Basket desidera esprimergli infiniti auguri.

 

TANTI AUGURI, MARCO!

TOP SECRET, A FORLI’ E’ SUCCESSO DA SQUADRA STOICA

FORLI’. Successo da squadra stoica, all’Unieuro Arena di Forlì, per la Top Secret che, dopo aver perso Zampini dopo 2’, ha giocato il secondo tempo senza Panni e l’overtime e non solo senza Fabi (tendine d’Achille infiammato).

Alla fine di una gara combattutissima sarà 101-103 a favore del Kleb.

Dopo 2’ la Top Secret perde Zampini, la cui spalla destra è uscita dalla sede naturale (il giocatore biancazzurro è stato trasportato subito in ospedale per gli accertamenti del caso ed è ritornato al palasport per fine gara). Parlando della gara, all’iniziale 6-0 Unieuro, Filoni, Vildera, Mayfield e Pacher prontamente rispondono con il controbreak di 2-14, che significa 8-14 al 4’. Al 7’ arriva grazie a Vildera il massimo vantaggio sul +13 (10-23), prontamente rintuzzato dai 12 punti (tre triple e un’azione da tre punti) di Carroll: al 9’ è 19-25, alla prima pausa 22-29.

Nel secondo parziale Pullazi riporta a -5 i suoi (30-35 al 14’), ma le triple di Panni e Petrovic riportano i biancazzurri in controllo: al 15’ è 30-41. Haynes e Bolpin ci provano, ma Ferrara è sempre lì, pure quando a poco dall’intervallo lungo perde pure Panni per una botta alla parte sinistra del volto. Al 20’ è 37-46.

Avvio della ripresa di marca Unieuro: Pullazi, Palumbo, Carroll e Benvenuti fissano il 48-50 targato 23’, ma Petrovic (ex di turno), con 12 punti personali nella terza frazione, è letteralmente scatenato, ben coadiuvato da Pacher: al 29’ arriva, dopo l’ennesimo cesto di Petrovic nel quarto, il nuovo massimo vantaggio biancazzurro (+14 e 53-67).

Chiuso avanti 57-67 il terzo quarto, il Kleb rimedia il nuovo recupero dei forlivesi, firmato Giachetti, Bolpin e Pullazi: al 35’ è 71-72, ma Pacher (davvero super!) non ci sta e fissa il 71-77 targato 36’. Finale da vietare ai deboli di cuore: Bolpin e Carroll firmano il 79 pari, poi Pullazi l’80-79 (38’). Mayfield riporta avanti i suoi, a -34” Bolpin firma l’82-81 e poi l’84-81. Mayfield, sul capovolgimento di fronte, fa ½ ai liberi, sbagliando apposta il secondo libero: Petrovic è bravo e lestissimo a firmare l’84 pari che significa overtime.

Mayfield e Vildera sono freddissimi, come l’intera squadra, che sopperisce alla grandissima alle assenze: avanti 88-93 al 43’, Pullazi riporta a -1 l’Unieuro, ma Vildera e i liberi di Petrovic e Mayfield risultano decisivi ai fini del successo finale.

Top Secret stoica, brava davvero al cospetto della forte Unieuro.

 

Unieuro Forlì-Top Secret Ferrara 101-103 d1ts (22-29, 37-46, 57-67, 84-84)

Unieuro: Giachetti 7, Natali 2, Palumbo 9, Bolpin 19, Haynes 7, Bandini ne, Ndour ne, Benvenuti 6, Flan, Carroll 27, Bruttini, Pullazi 24. All.Dell’Agnello.

Top Secret: Mayfield 21, Pacher 24, Fantoni 4, Fabi, Petrovic 26, Vildera 17, Galliera Ricci ne, Zampini, Panni 3, Pianegonda 2, Filoni 6, Manfrini ne. All.Leka.

Arbitri: Ursi, Pazzaglia e Bartolini.

Note: fallo antisportivo comminato a Fabi al 13’. Usciti per 5 falli: Bruttini e Benvenuti al 38’, Palumbo al 42’, Giachetti e Filoni al 45’. Tecnico alla panca dell’Unieuro al 44’.

A FORLI’ ULTIMA GARA DEL GIRONE DELLA SUPERCOPPA 2021

Domani pomeriggio all’Unieuro Arena di Forlì (ore 18.30) ultima gara del girone rosso della Supercoppa 2021 per la Top Secret, che affronterà i padroni di casa di coach Sandro Dell’Agnello coltivando ancora possibilità di qualificarsi per la Final Eight che si terrà a Lignano Sabbiadoro dal 24 al 26 settembre: il Kleb dovrà vincere a Forlì e contemporaneamente confidare nel successo di Ravenna contro la capolista del girone, Cento.

Contro Ravenna, mercoledì scorso, si sono visti evidenti i progressi offensivi e non solo. Pure a Forlì i biancazzurri sono attesi da un’altra prestazione gagliarda, contro una delle formazioni candidate a fare molto bene in campionato, ma che in questa Supercoppa non ha ancora vinto.

Forlì è una formazione importante e tosta, che ha confermato Giachetti, Natali, Bolpin e Bruttini, firmando poi giocatori davvero importanti, a cominciare dagli americani Haynes (guardia) e Carroll (ala), continuando con l’esterno ex Scafati Palumbo e i lunghi Benvenuti e Pullazi.

Durante la settimana i biancazzurri hanno lavorato bene e sono pronti ad affrontare il match di domani pomeriggio nel migliore dei modi. Contro i forlivesi sarà un altro test importante, utile per vedere miglioramenti ulteriori sul parquet. Con un occhio alla Final Eight… .

Biglietti: domani la biglietteria dell’Unieuro Arena resterà chiusa. I tifosi biancazzurri potranno acquistare i tagliandi per il match di domani pomeriggio on line, sul sito https://pallacanestroforli.vivaticket.it/. Costo unitario di 10 euro più diritto di prevendita.

TOP SECRET, BELLA PRESTAZIONE E MERITATO SUCCESSO CONTRO RAVENNA

FERRARA. Bella prestazione e meritatissimo successo contro l’OraSì Ravenna per la Top Secret, che cancella il ko di domenica scorsa sul campo di Cento centrando la prima vittoria nel girone rosso della Supercoppa. Alla fine sarà 95-78, con sei giocatori in doppia cifra.

La cronaca. Il primo quarto è sostanzialmente equilibrato, la Top Secret manda a referto sette uomini, dall’altra parte il duo Cinciarini-Tilghman tiene l’OraSì ancorata alla gara: al 5’ è 12-9, alla prima pausa 21-20 per il Kleb.

Il primo vero strappo a favore dei biancazzurri arriva con 7 punti consecutivi di Petrovic, bravo a trovare con grandissima continuità la via del canestro: al 12’ è 28-22. La Top Secret prova a scappare, ma Cinciarini, Tilghman e l’ex Gazzotti non ci stanno, dal 12’ al 14’ il controbreak ravennate è di 2-12, prontamente rintuzzato dall’energia sprizzante di Mayfield e Pacher: 42-36 al 17’, 44-40 all’intervallo lungo. Buone percentuali al tiro dei biancazzurri (58% contro 49%), che controllano il duello a rimbalzo e allungano grazie soprattutto a Zampini (11 punti nella terza frazione) durante il terzo quarto: al 22’ è 53-44, che diventa 62-51 al 27’ (bene Pacher) e 68-57 al 29’, grazie alla bomba dell’ottimo Fabi.

Ferrara controlla e quando coach Leka si arrabbia con i suoi chiamando time out sul 76-69 al 35’ (canestro da sotto di Simioni), Vildera e Mayfield si caricano la squadra sulle spalle, assieme alle triple di Petrovic e Panni chiudono il match (87-72 al 38’, poi 90-72), così che coach Leka può dare spazio ai giovani Galliera Ricci e Manfrini.

La Top Secret centra con grandissimo merito il successo e domenica pomeriggio è attesa dalla trasferta a Forlì sul campo dell’Unieuro.

 

Top Secret Ferrara-OraSì Ravenna 95-78 (21-20, 44-40, 68-59)

Top Secret: Mayfield 11, Pacher 11, Fantoni 4, Fabi 8, Petrovic 15, Vildera 11, Galliera Ricci, Zampini 18, Panni 11, Pianegonda, Filoni 6, Manfrini. All.Leka.

OraSì: Tilghman 21, Berdini 16, Sullivan ne, Cinciarini 18, Gazzotti 2, Arnaldo ne, Galletti, Denegri 3, Giovannelli, Oxilia 10, Ciadini ne, Simioni 8. All.Lotesoriere.

Arbitri: Masi, Pellicani e Ugolini.

Note: fallo antisportivo comminato a Petrovic al 13’. Uscito per 5 falli: Panni al 38’.

TOP SECRET OFFICIAL PARTNER DELLA LNP PER LE STAGIONI 2021/2022 E 2022/2023

Top Secret è specializzata in servizi nel campo delle Investigazioni, della Sicurezza e della Vigilanza Privata.  Fondata nel 1991 con sede principale a Ferrara, l’azienda vanta anche sedi a Milano, Roma, Firenze, Bologna, Venezia, Verona e Rimini.

Come Top Secret, siamo orgogliosi di assumere il ruolo di Official Partner della LNP per le prossime due stagioni – dichiara Matteo Mazzoni, fondatore e CEO di Top Secret – Già da anni impegnati nel servizio di sicurezza in vari palasport italiani, la scelta di instaurare una solida partnership con LNP ricade nell’apprezzamento e condivisione delle politiche di sinergia e sviluppo, anche nel difficile momento storico che lo sport e l’economia stanno fronteggiando a causa della pandemia in corso. Una scelta importante che dimostra non solo la stima reciproca, ma anche una comune visione di prospettiva e la voglia di affrontare insieme le sfide che ci attendono nel prossimo futuro.

Come noto, la professionalità e la competenza di Top Secret sono attestate da incarichi per eventi di risonanza nazionale e internazionale come il Festival di Sanremo ed il Gran Premio di Imola di F1, rendendo l’azienda un punto di riferimento del settore in tutta Italia, oltre ad essere Main Sponsor del Kleb Basket già da due stagioni.

Quando un Main Sponsor di un Club diventa anche partner di LNP, è sempre notizia di grande rilevanza – sottolinea Pietro Basciano, presidente LNP – Significa che un’azienda che parte dalla territorialità valuta le opportunità di visibilità che l’associazionismo, ed una Lega diffusa capillarmente sul territorio come la nostra può concedere in ambito nazionale. Se fino ad oggi Top Secret era partner di Ferrara, ora lo diventa a tutti gli effetti del basket italiano.

VIA ALLA PREVENDITA PER IL DERBY DI SUPERCOPPA CONTRO RAVENNA

La Top Secret debutterà all’MF Palace domani sera, mercoledì 15 settembre, alle ore 20.30, nella seconda gara del girone rosso della Supercoppa contro l’OraSì Ravenna.

Prevendita biglietti presso il botteghino del palasport: oggi pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30; e domani, mercoledì, dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30.

Questi i prezzi:
Curva San Giorgio e Savonarola: 12 euro
Gradinata Boldini e Tasso: 15 euro
Tribuna Ariosto e Breveglieri: 20 euro
Tribuna Diamanti: 25 euro
Tribuna Castello: 45 euro
Salotto d’Este: 100 euro

Ridotto Under 10: 5 euro in tutti i settori

Ingresso gratuito per i possessori della card Special Kleb.

LA GRANDE RIMONTA NON BASTA: CENTO VINCE

CENTO. Una buonissima partenza e una grandissima rimonta dal -17 al -3 alla Top Secret non bastano per avere la meglio della volitiva Tramec Cento, vittoriosa 75-68 nella prima gara del girone rosso della Supercoppa.

Avvio della gara tutto di marca Top Secret, con Mayfield, Fabi e Vildera mattatori dello 0-10 dopo 2’ che costringe a chiamare time out coach Mecacci. I biancorossi, privi dell’ex Moreno, ci mettono un po’ a carburare: prima Zilli e James, poi Tomassini e Gasparin: alla prima pausa è 18-19.

Il secondo è il quarto dell’allungo biancorosso: il Kleb manderà a referto 11 punti, contro i 25 della Tramec che, con Tomassini, James, Guastamacchia, Barnes e Gasparin, trova il massimo vantaggio, sul 43-28, a ridosso dell’intervallo lungo, primo tempo che finisce 43-30. Migliori percentuali al tiro per i padroni di casa, che in avvio della terza frazione trovano Dellosto (altro ex di turno) in serata di grazia: al 23’ e al 25’ il Kleb si ritrova sotto di 17 lunghezze, prima 53-36, poi 57-40. A questo punto comincia, inesorabile, la grandissima rimonta della Top Secret: dal 57-40 del 25’, in 5’ si arriva sul 60-55, firmato Filoni, Mayfield, Petrovic e Pacher. Saranno le triple consecutive di Pacher e Petrovic a dare fiducia alla Top Secret che, dopo essere arrivata a -5, la bomba dell’ottimo Fabi porta Fantoni e compagni sul 65-62 al 33’. Gara riaperta, anche se per poco, perché Barnes è davvero solido, bravo a trovare i cesti decisivi ai fini del successo finale. Sarà 75-68.

All’MF Palace, mercoledì sera, arriverà Ravenna.

 

Tramec Cento-Top Secret Ferrara 75-68 (18-19, 43-30, 60-55)

Tramec: Zilli 9, James 11, Tomassini 16, Barnes 15, Dellosto 7, Ranuzzi 5, Re ne, Berti 2, Gasparin 8, Guastamacchia 2. All.Mecacci.

Top Secret: Mayfield 20, Pacher 10, Bonanni, Fantoni, Fabi 16, Petrovic 8, Vildera 2, Zampini 5, Panni 5, Pianegonda, Filoni 2, Manfrini. All.Leka.

Arbitri: Tirozzi, Tallon e Saraceni.