Articoli

LA TOP SECRET VINCE E CHIUDE QUINTA. AI PLAY OFF SFIDA A PIACENZA

TREVIGLIO (BG). Espugna Treviglio, la Top Secret, che nei quarti di finale dei play off affronterà, con gara 1 e gara 2 fuori casa (domenica e martedì prossimi), l’Assigeco Piacenza. Al Pala Facchetti, grazie a tre giocatori in doppia cifra e ad un Pacher da 30 punti, finirà 79-82.

I primi 20’ vedono la Top Secret condurre sempre nel punteggio. I biancazzurri sono bravi ad interpretare il match nel giusto modo: al 3’ è 2-11, con Pacher, Fantoni e Panni protagonisti, poi pure Mayfield e Zampini entrano nella gara prepotentemente, fissando il massimo vantaggio Kleb, all’8’, sul 6-21. Chiuso il primo quarto sul 12-21, sarà Miaschi, il miglior marcatore dei suoi dopo 20’, a firmare il 14-21 in avvio dei secondi 10’, prima che lo stesso giocatore insacchi il -4 al 12’, 19-23, chiudendo il controbreak di 13-2 Gruppo Mascio in 4’. I biancazzurri non ci stanno e con Mayfield e soprattutto Pacher (15 punti al 20’) arriva di nuovo il +12 al 16’: 25-37. La Top Secret chiude al meglio il primo tempo, tirando meglio dei lombardi e controllando la lotta a rimbalzo, e comincia meglio i secondi 20’, con il duo Zampini-Pacher a salire in cattedra, riportando sul 39-51 i biancazzurri al 23’. Applausi. Corbett sale in cattedra dall’altra parte e riporta sul -4 i suoi: 55-59 al 27’, ma pure Petrovic, ben coadiuvato dal solito Pacher (che partita!), entra nella contesa e firma il 62-73 al 34’, dopo che Pacher aveva fissato il 58-70 due minuti prima. Gara chiusa? Neanche per sogno. Al 38’, Langston appoggia il -3 Gruppo Mascio, poi arriva la tripla del pareggio a quota 76 di Miaschi. Tutto da rifare. Pacher è un campione e lo dimostra ampiamente, realizzando i cinque punti che consegnano ai biancazzurri il successo e il quarto di finale contro l’Assigeco Piacenza del coach Salieri.

 

Gruppo Mascio Treviglio-Top Secret Ferrara 79-82 (12-21, 35-43, 58-66)

Gruppo Mascio: Langston 11, Reati ne, Guerci ne, Miaschi 18, Bogliardi 6, D’Almeida 2, Sacchetti 5, Abati Toure ne, Corbett 22, Cipolla 4, Rodriguez 11. All.Carrea.

Top Secret: Mayfield 16, Pacher 30, Vencato 4, Fantoni 9, Petrovic 5, Vildera, Zampini 11, Panni 7, Filoni, Manfrini ne. All.Leka.

Arbitri: Wassermann, Beneduce e Bartolini.

LA TOP SECRET C’E’! BATTUTA MONFERRATO

FERRARA. Due punti d’oro, che mantengono in vita le chance di quarto posto finale. La Top Secret, con Pacher stoico, in campo con guai al gomito destro, Filoni, Panni e Vencato non al top, ha battuto la Novipiù JB Monferrato grazie a una prestazione di squadra.

Chiusa una prima frazione non bellissima da vedere, con Mayfield e Hill-Mais top scorer, in avvio del secondo quarto le triple di Formenti e Valentini cercano il mini allungo dei piemontesi (16-21 all’11’), prontamente rintuzzato dai punti di Petrovic e Mayfield, bravi a rispondere a ogni tentativo di allungo della Novipiù. Nei secondi 10’, andati via sui binari dell’equilibrio, si segna di più: al 20’ è 40-38.

Con gli italiani Filoni e Zampini in avvio della ripresa la Top Secret allunga fino al 52-40 targato 25’, ricevendo gli applausi del popolo biancazzurro. Gli ospiti non ci stanno e con il terzetto Valentini-Hill-Mais-Leggio trovano il -1 al 28’ (54-53), prima che Williams, dopo un minuto, riporti avanti i suoi 54-55. Anche complici alcune fischiate rivedibili, il match si infiamma nei 10’ conclusivi. Valentini cerca di allungare con la tripla del 61-66 del 33’, ma i biancazzurri registrano la difesa, subiscono poco e fanno canestro, prima con Panni, poi con Petrovic e Zampini: al 37’ è 73-72. Finale al cardiopalma. Negli ultimi 3’ i piemontesi non fanno più canestro, dall’altra parte del campo Pacher, Mayfield e Panni sono freddi ai liberi e consegnano ai biancazzurri il successo.

Domenica, ultima dell’orologio a Treviglio: per il quarto posto ci vorrà un successo e il contemporaneo ko a Pistoia di Chiusi.

 

Top Secret Ferrara-Novipiù JB Monferrato 78-72 (14-15, 40-38, 57-58)

Top Secret: Mayfield 15, Pacher 9, Vencato 6, Fantoni 2, Petrovic 11, Galliera Ricci ne, Zampini 19, Panni 9, Bonanni ne, Filoni 7, Manfrini ne. All.Leka.

Novipiù JB: Sarto 7, F.Valentini 15, Formenti 14, Sirchia ne, Williams 6, Lomele ne, Martinoni 10, Feng ne, Ghirlanda, Leggio 6, Hill-Mais 14. All.A.Valentini.

Arbitri: Maschio, Puccini e Mottola.

Note: fallo tecnico comminato alla panca della Novipiù JB al 12’ ed a Fantoni al 31’.

TOP SECRET STOICA, CADE SOLAMENTE ALLA FINE

PISTOIA. Stoica, priva di quattro giocatori, Vencato l’ultimo, out per una contusione alla gamba destra, la Top Secret esce sconfitta di misura dal campo della GTG Pistoia, alla chiusura di 40’ combattutissimi. Il Kleb gioca un grande secondo quarto, recuperando dal 26-18, andando fino al 30-34 del 15’, grazie a Panni e Zampini, dopo che Mayfield aveva fatto benissimo nel primo parziale e in avvio del secondo. Finito bene il secondo quarto, i biancazzurri, con un Petrovic bollente, nella terza frazione vanno sul 41-46, poi rimediano il recupero toscano, con Saccaggi e Riisma da fuori per il 67-58 del 31’. Gara chiusa? Neanche per idea, Mayfield e Zampini recuperano sul tentativo di allungo di Wheatle: al 37’, dopo la tripla di Mayfield, è 76-75. A questo sale in cattedra Johnson, che manda a referto i novi punti consecutivi che chiudono i conti. I biancazzurri escono fra gli applausi dei propri tifosi, accorsi al Pala Carrara in una giornata lavorativa. Peccato per le 20 palle perse, decisive in negativo. Ora, sotto con l’appuntamento casalingo contro Monferrato di domenica pomeriggio: obiettivo, oltre ai due punti, recuperare Vencato.

 

GTG Pistoia-Top Secret Ferrara 85-77 (23-18, 38-40, 64-58)

GTG: Metsla ne, Della Rosa 6, Utomi 10, Divac, Saccaggi 11, Del Chiaro 2, Magro 7, Allinei, Johnson 28, Wheatle 16, Riisma 5. All.Brienza.

Top Secret: Mayfield 19, Pacher 10, Vencato ne, Fantoni 7, Petrovic 21, Galliera Ricci ne, Zampini 12, Panni 7, Bonanni, Filoni 1, Manfrini ne. All.Leka.

Arbitri: Bartoli, Perocco e Calella.

Note: fallo tecnico comminato a Saccaggi al 15’ ed alla panca della Top Secret al 24’.

LA TOP SECRET BATTE PIACENZA E CONQUISTA I PLAY OFF

Comincia con un successo la fase ad orologio per la Top Secret, che ha superato l’Assigeco Piacenza con Filoni in condizioni fisiche precarie e Panni restato sul parquet solamente 10’ a causa di guai alla schiena. Nonostante tutto ne è uscita una prestazione gagliarda dei biancazzurri del coach Spiro Leka, che hanno portato quasi sei giocatori in doppia cifra, trovando la solidità del gruppo come chiave della vittoria che significa play off matematici e sogno dichiarato del quarto posto finale, che vorrebbe dire avere il vantaggio del fattore campo durante il primo turno della post season. Il match contro l’Assigeco ha visto la discreta partenza degli ospiti, poi piano piano i biancazzurri hanno iniziato a carburare, partendo dalla difesa, per poi sprigionare l’attaccato fluido e bellissimo da vedere, leggi la schiacciata volante di Pacher su assist di Mayfield nel finale della terza frazione. Chiuso il primo tempo sul 46-34, i secondi 20’ hanno visto solamente la Top Secret in campo, Piacenza non ha mai mollato, ma il Kleb ha fatto vedere buonissime cose a livello di fisicità e presenza sulla gara. Dopo aver toccato, sempre nel terzo quarto, il +23 (66-43), gli ultimi 10’ sono un lunghissimo garbage time, nel quale i giovani Bonanni, Galliera Ricci e Manfrini trovano spazio e gloria. Adesso, sotto con la trasferta a Pistoia di mercoledì sera: i biancazzurri andranno in Toscana per il colpaccio.

 

Top Secret Ferrara-Assigeco Piacenza 94-77 (24-20, 46-34, 74-52)

Top Secret: Mayfield 19, Pacher 22, Vencato 6, Fantoni 9, Petrovic 10, Galliera Ricci 2, Zampini 12, Panni, Bonanni 4, Filoni 10, Manfrini. All.Leka.

Assigeco: Bellan 2, Deri 2, Seck, Devoe 16, Galmarini 11, Pascolo 11, Guariglia 7, Querci 11, Sabatini 8, Cesana 9. All.Salieri.

Arbitri: Ursi, Rudellat e Tarascio.

Note: uscito per 5 falli: Galmarini al 34’. Fallo antisportivo comminato a Pascolo al 40’.

IL KLEB BASKET PROTAGONISTA ALL’ALL STAR GAME PER L’ASSOCIAZIONE GIULIA

Top Secret, Pallacanestro Vigarano e Spal unite per beneficenza, a favore dell’Associazione Giulia Onlus.

Lunedì sera, sulle tavole del Pala Vigarano, è andata in scena la terza edizione dell’All Star Game, match a ranghi misti con le squadre di Pallacanestro Vigarano e Top Secret a divertirsi sul campo e fuori.

Il campione della Virtus Bologna Daniel Hackett ha alzato la palla a due, gustandosi poi la bella serata trascorsa fra divertimento e sorrisi, il tutto con l’obiettivo comune di fare del bene a chi è meno fortunato di noi.

Sul parquet ha sfilato il settore giovanile della Scuola Basket Ferrara, società satellite del Kleb, mentre l’intervallo è stato allietato dalla filarmonica Giuseppe Verdi di Scortichino.

Alla bella serata erano presenti le massime autorità cittadine di Vigarano, a cominciare dal sindaco Bergamini, e sportive, come il fiduciario del Coni provinciale Bianchi.

Due ore divertenti, fra canestri ed emozioni che resteranno ben impresse nel numeroso pubblico che ha assiepato gli spalti del Pala Vigarano.

COMUNICATO STAMPA SULLE CONDIZIONI DI LUCA CAMPANI

Kleb Basket comunica che, dopo l’uscita nel primo quarto nella gara di domenica scorsa contro la Tezenis Verona, Luca Campani ha rimediato la frattura della mandibola in due punti. Il lungo biancazzurro sarà operato domani in Chirurgia Maxillo Facciale dell’Ospedale Sant’Anna di Cona. I tempi di recupero saranno definiti nel post operatorio.

TOP SECRET CEDE IN VOLATA CONTRO LA FORTE VERONA

Encomiabile, ancora una volta. Priva di Fabi (guai alla caviglia sinistra, ne avrà per un po’) e con Campani restato solamente 5’ in campo, prima di uscire per una botta al volto, la Top Secret ha avuto l’occasione per vincere contro la corazzata Verona. A -5”, dopo lo 0/2 ai liberi di Johnson, Anderson non è stato tagliato fuori, così ha realizzato il cesto che ha chiuso un match che ha visto gli scaligeri andare sul +12 (8-20) al 6’, poi la Top Secret ha recuperato con Zampini e Vencato. Dopo essere ritornata sotto, questa volta 19-32 al 13’ (bene Johnson, Spanghero e Udom), il controbreak Kleb di 15-0 firmato da Mayfield e Pacher ha riportato sul 34-32 i biancazzurri al 16’.

Il secondo tempo vede l’ottimo avvio scaligero (40-49 al 23’ firmato Rosselli), poi le triple di Mayfield e Pacher riportano sotto i biancazzurri (49-53 al 25’), che in avvio degli ultimi 10’, ancora grazie a Pacher, vanno sul 58-57. Applausi. Spanghero e Grant non ci stanno (61-68 al 35’), poi Panni firma l’azione da quattro punti per il 65-68. Ancora Grant, prima che Petrovic da una parte, Anderson e Johnson dall’altra, firmino il 70-75. Finale da vietare ai deboli di cuori. Al 39’, la tripla di Petrovic del 75 pari manda in visibilio il popolo biancazzurro, poi arrivano i due liberi di Pacher per il 77-75. Tripla del 77-78 di Anderson, prima del già citato finale, che ha punito una Top Secret davvero mai doma e uscita fra gli applausi.

A cominciare da sabato pomeriggio, via alla fase ad orologio: Assigeco Piacenza in casa sabato, poi viaggio a Pistoia mercoledì 20, quindi impegno casalingo contro Monferrato (domenica 24) e trasferta a Treviglio domenica 1 maggio: ecco avversarie ed accoppiamenti nella fase ad orologio per la Top Secret, che ha chiuso al quinto posto la prima fase del torneo.

 

Top Secret Ferrara-Tezenis Verona 77-80 (17-24, 40-40, 55-57)

Top Secret: Mayfield 14, Pacher 19, Vencato 4, Fantoni 4, Petrovic 11, Campani, Galliera Ricci ne, Zampini 12, Panni 9, Filoni 4, Manfrini ne. All.Leka.

Tezenis: Caroti 6, Casarin 2, Johnson 12, Candussi 8, Nonkovic ne, Rosselli 7, Pini 11, Anderson 13, Udom 5, Grant 9, Spanghero 7. All.Ramagli.

Arbitri: Valleriani, Patti e Lucotti.

Note: fallo tecnico comminato a Grant al 18’. Antisportivo a Candussi al 29’. Uscito per 5 falli: Pacher.

KLEB AL 100% PER LA SCUOLA E PER I GIOVANI

Il Kleb Basket vuole festeggiare nel migliore dei modi il ritorno alla massima capienza degli impianti sportivi dopo le restrizioni degli ultimi due anni dovute alla pandemia. Per farlo, ha invitato alla Giuseppe Bondi Arena tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del comune di Ferrara in occasione della partita del campionato di serie A2 tra TOP SECRET Ferrara e TEZENIS Verona che si svolgerà domenica prossima, 10 aprile alle ore 18.00.

Grazie alla fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale, alla sensibilità dell’assessore allo sport Andrea Maggi e alla disponibilità di Dorota Kusiak (assessore alla pubblica istruzione) tutti gli allievi delle scuole ferraresi potranno accedere gratuitamente all’impianto sportivo; ai loro accompagnatori sarà riservato un biglietto a prezzo ridotto di 10 euro.

Per informazioni e modalità di accesso rivolgersi al proprio istituto scolastico.

Sostenere la squadra di basket della propria città, assistere a una gara del secondo campionato nazionale, respirare la coinvolgente atmosfera di un evento sportivo, condividere i valori legati allo sport in un graduale ritorno alla normalità. Questo l’intento del Kleb Basket, nel voler creare un legame sempre più forte tra la propria attività e il territorio, diffondendo la cultura sportiva.

Alla partita di domenica prossima sono stati invitati anche tutti gli atleti delle società giovanili del territorio: Scuola Basket Ferrara, VIS 2008 Ferrara, Vis Rosa Ferrara, 4 Torri Ferrara, Gallo Basket e Matilde Bondeno.

“Vogliamo rafforzare sempre di più il legame con la città e il territorio – ha affermato il presidente del Kleb Francesco D’Auria – e soprattutto con i più giovani. Stiamo lavorando in più direzioni ed abbiamo importanti progetti per il futuro”.

VIA ALLA PREVENDITA DEI BIGLIETTI PER LA GARA CONTRO LA TEZENIS VERONA

Kleb Basket comunica che da mercoledì pomeriggio, presso il botteghino della Giuseppe Bondi Arena (orari: mercoledì, giovedì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30, sabato dalle 9.30 alle 12.30 e domenica dalle 11 alle 13 e dalle 14.30) è attiva la prevendita dei biglietti per la gara contro la Tezenis Verona di domenica pomeriggio (ore 18).

TUTTO FACILE PER LA TOP SECRET: NARDO’ E’ BATTUTA

FERRARA. La Top Secret supera la Next Nardò. Lo fa senza il febbricitante dell’ultim’ora Petrovic, oltre a Filoni e Vildera, ma con Campani in più nel motore. Il Kleb comincia bene, si fa recuperare, ma nel secondo tempo domina, in difesa e non solo, trova cinque uomini in doppia cifra e suggella il meritatissimo successo: 83-62. Giuseppe Bondi Arena calorosa e colorata, con un bel gruppo di personale sanitario (medici ed infermieri) dell’ospedale di Cona che si è prodigato durante le ondate covid e la sfilata dei settori giovanili delle compagini di casa nostra ad impreziosire il successo contro Nardò.

I primi 12’ sono tutti di marca Top Secret, con Fantoni, Fabi e Mayfield mattatori del 14-8 targato 4’. Al 7’ arriva il debutto del neo acquisto Campani, poi Mayfield, Mvp del mese di febbraio, attacca al meglio la linea di fondo, prima che Zampini e Fabi da fuori non perdonino la difesa pugliese: al 9’ è 26-15. Il Kleb realizza tanto, con Panni trova in avvio del secondo quarto il +13 (bomba del 31-18 del 12’), poi la Next, colpo su colpo, con Poletti, Amato, Thomas e Ferguson chiude il break davvero positivo, che significa parità proprio sul finale del primo tempo: 42 pari.

Dopo l’intervallo lungo la Top Secret riordina le idee, con Fabi (che partita!) trova due triple importanti in avvio della ripresa (50-44 al 22’), poi capitan Fantoni e Fabi sono bravissimi a smazzare assist al bacio per Vencato e Mayfield, prima che Pacher stoppi Thomas e trovi il nuovo +10: al 26’ è 57-47. Controlla, il Kleb, pure con Campani e Panni (67-52). Ferrara difende duro, con Mayfield, Panni e Fabi da fuori trova il facile 78-60 targato 36’ che chiude il match. La Top Secret centra il successo, trovando altri due punti d’oro in graduatoria. E ora, derbissimo a Cento.

 

Top Secret Ferrara-Next Nardò 83-62 (26-15, 42-42, 67-52)

Top Secret: Mayfield 14, Pacher 11, Vencato 8, Fantoni 12, Fabi 19, Campani 4, Zampini 4, Panni 11, Bonanni, Manfrini. All.Leka.

Next: Baccassino, Poletti 17, Fallucca 4, Sicuro ne, Jankovic, Ferguson 11, La Torre 2, Mirkovski, Jerkovic 3, Thomas 13, Amato 12. All.Battistini.

Arbitri: Boscolo, Costa e Morassutti.