Mike Hall è fuori squadra

Fuori squadra, dopo i fatti contro la Cimorosi Roseto di venerdì scorso e non solamente per quelli. Mike Hall, leader dichiarato del Kleb, è ufficialmente fuori squadra, non si allenerà più assieme ai compagni e non scenderà più in campo con i colori biancazzurri della Bondi, la cui dirigenza è sul mercato per cercare nel più breve tempo possibile un sostituto all’altezza di Hall.

In una conferenza stampa fiume, lunedì mattina, il management biancazzurro ha motivato così la decisione, sofferta, presa nelle ore e nei giorni immediatamente dopo il match casalingo perso contro Roseto.

“Hall è ufficialmente fuori squadra – dice il patron biancazzurro Francesco D’Auria -, continuerà ad allenarsi con sedute differenziate, a cominciare dalla gara a Ravenna di domenica prossima sarà in tribuna. Scelta condivisa con tutte le componenti, ma non possiamo più tollerare alcuni comportamenti dell’atleta. Hall resta un atleta di un certo spessore tecnico, però l’impronta che devo dare alla società è un’impronta di serietà e di regolamenti, che vanno rispettati. Dopo molte valutazioni siamo arrivati a questa soluzione”.

Anche per il diesse Alessandro Pasi è stata una scelta sofferta, una sconfitta personale. “Mettere fuori squadra Mike Hall è stata una decisione forte, prima di tutto dolorosa, dal punto di vista personale soprattutto, ma pure tecnico e d’immagine. Reazione irreversibile a un’azione irreversibile. Non ci si può girare dall’altra parte rispetto a quello che è capitato contro Roseto, non puoi cavartela con una multa e basta: episodio grave quanto spiacevole. Ci sono scelte dolorose che sono più forti di quelle di convenienza, ogni tanto va bene tollerare, però siamo arrivati a prendere questa decisione irreversibile. Il mercato? Non è facile, abbiamo una traccia, che è quella delle gare fatte senza Hall, che non sono state brutte gare, ma non sto dicendo che giochiamo meglio senza di lui. Anzi. Dico che senza di lui abbiamo dato dei segnali e degli spunti, che proviamo a incanalarci, speriamo che continuino, con la fretta non si fanno le cose bene, anche perché parliamo pur sempre di un inserimento importante, ancora non so dire il ruolo dove interverremo, anche perché siamo perfettibili in molti aspetti, dobbiamo valutare che cosa è meglio e funzionale per noi, possiamo fare due movimenti senior, mentre gli under non sono contingentati. Hall può finire in ogni squadra, anche del girone Est, ben consci che ce lo ritroveremo contro e ci farà molto male. Di questo ne siamo certi”.

Coach Andrea Bonacina non allenerà più Mike Hall. “E’ un rischio che ci assumiamo, importantissimo, anche perché rinunciamo per scelta a un capitale tecnico insostituibile e a un giocatore che ha significato il mio ingresso nella mia carriera da capo allenatore e non solo. Questo è un atto d’amore, nei confronti del gruppo e della società, ci sono condizioni comportamentali che devono tutelare l’integrità morale di un gruppo e il rispetto reciproco, che vengono prima di tutto e tutti. Ci assumiamo questo forte rischio, alla fine del girone d’andata in cui ci sono nove squadre in due punti. Ci prendiamo il rischio, ma vogliamo tutelare il gruppo e la sua integrità, rinunciando a uno dei suoi pilastri. Il futuro? Con il diesse Pasi ci stiamo guardando attorno a 360°, monitoriamo il mercato in tutti i suoi aspetti. A Ravenna riproporremo l’assetto che abbiamo avuto nelle gare privi di Hall, ci fidiamo di questa squadra, sono sereno e tranquillo, la squadra e io sapremo assumerci un forte senso di responsabilità, chiamata alle armi che faccio alla mia squadra, adesso scenderemo tutti in trincea e combatteremo ancora più duramente”.

 

Ecco la chiusura di D’Auria. “A livello societario abbiamo uno stampo nuovo, la scelta di Hall è stata condivisa da tutti, abbiamo ragionato su tutto e non ho nessun tipo di problema a tenere Mike in tribuna per tutto l’anno. Interverremo sul mercato, a prescindere da tutto. In qualsiasi squadra bisogna rispettare tutti. La mia società funziona così”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *