A testa altissima contro Ravenna

FERRARA. A testa altissima, come in tutte le dodici gare con alla guida coach Spiro Leka. Priva di Campbell, Ganeto e Fantoni, la Bondi esce sconfitta contro Ravenna, ma chiudendo con un bellissimo 26-12 gli ultimi 10’. La gara. Dopo 10’, i primi, equilibrati, bene Swann per il Kleb, l’OraSì scappa con Smith, Cardillo e Hairston, toccando pure 19 lunghezze di vantaggio proprio sul finire del primo tempo. Ci prova a metà della terza frazione, la Bondi, ma Smith è super (51-72). Mazzoleni e Zampini non ci stanno e riportano a -10 i biancazzurri al 34’ (64-74), ancora Smith li ricaccia a -15 (64-79 al 35’). L’MF Palace spinge la propria squadra, che ritorna a -9 con la bombissima del 70-79 di Molinaro. Il finale è di Ravenna. Entra Mazzotti e proprio sulla sirena manda a referto la tripla del 77-84. Applausi per tutti i biancazzurri, che a fine gara sono andati a festeggiare in curva. Standing ovation per il presidente D’Auria e coach Leka, che a fine gara, ringraziando tutti, compresa la moglie Rudina, si è commosso, ricevendo dalla sala stampa il giusto tributo. La stagione dei biancazzurri finisce qua, con il “palace” festante e speranzoso di rivedere buona parte degli attuali protagonisti pure la prossima stagione.

 

Bondi Ferrara-OraSì Ravenna 77-84 (15-18, 31-47, 51-72)

Bondi: Conti ne, Swann 29, Petrolati ne, Molinaro 15, Zampini 10, Mazzoleni 7, Buffo, Mazzotti 3, Panni 6, Calò, Campbell ne, Liberati 7. All.Leka.

OraSì: Tartamella ne, Hairston 16, Smith 29, Montano 10, Jurkatamm, Cardillo 13, Marino 6, Masciadri 10, Rubbini, Seck. All.Mazzon.

Arbitri: Brindisi, Raimondo, Azami.

Note: spettatori 1600 circa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *