News

FERRARA. Piacenza si conferma autentica bestia nera dei biancazzurri, battuti dall’Assigeco dopo 45’ davvero di fuoco: finirà 89-92. Dopo due successi, brutto ko del Kleb, che paga un non positivo terzo parziale. Capitan Cortese e le triple di un ispiratissimo Venuto scavano il primo solco della gara: al 5’ è 17-7 Bondi. L’Assigeco è molto Arledge, Reati e il neo padre Infante, bravo quest’ultimo a riportare gli ospiti attaccati ai biancazzurri: 26-23. Per il Kleb, quattro triple di un super Venuto. Comincia alla grande, Ferrara, il secondo quarto: al 12’, Hall per Rush e i padroni di casa vanno a +8 (33-25). Ancora Arledge e capitan Infante fissano il break degli ospiti, che al 16’ mettono avanti il naso (36-37). Hall ci mette un po’ a carburare, ma quando lo fa per tutti sono dolori: bomba e assist per il cesto del 43-39 al 18’ di Fantoni, adesso il “palace” è in visibilio, anche dopo il fallo di Guyton numero tre e l’assist di Moreno per il gol del 45-39 di capitan Cortese. Al 20’ è 48-41, con Cortese e Venuto mattatori. Dall’altra parte, Arledge e Infante protagonisti.

In avvio della ripresa Ferrara resta avanti, anche se farà decisamente meno canestro dei primi 20’. Avanti i padroni di casa 52-47, Formenti con due bombe si scatena, anche se Cortese e Venuto mantengono avanti i biancazzurri: al 30’ sarà 62-61. Piacenza è in rimonta, in avvio degli ultimi 10’ Fontecchio sorpassa, anche se si fa canestro con il gontagocce. Due triple di Guyton provano a chiudere i conti, ma è ancora lunga: sotto 68-74 al 37’ e 70-76 al 38’, i biancazzurri non demordono. Anzi. Rush fa due più uno, alcuni fischi dubbi non aiutano Ferrara, che però rientra a -1 sulla schiacciata di Cortese: 75-76 al 39’. Finale al cardiopalma: Reati fa uno su due ai liberi, Moreno pareggia a quota 77, prima della bomba del 77-80 di Guyton. Altro due su due dalla lunetta di Moreno, mentre Arledge ne sbaglia uno: è 79-81. A -2” Moreno insacca in entrata il cesto dell’81 pari che vale il supplementare, mandando il palazzo in visibilio. Con Cortese fuori per falli, ci pensano Rush e Hall a riportare avanti i biancazzurri (88-87). Adesso si gioca sui possessi e la lucidità. Reati fa ½ ai liberi, ma Guyton non sbaglia (88-90). Altro uno su due di Moreno (89-90), prima di diversi errori. A -5”, Formenti insacca il due su due decisivo che chiude i conti, anche perché Panni non riuscirà a portare al secondo overtime la gara. Piacenza vince con merito, mentre Ferrara, dopo due successi consecutivi, deve arrendersi. Domenica, trasferta a Porto San Giorgio contro Montegranaro.

 

 

Bondi Ferrara-Assigeco Piacenza 89-92 d1ts (26-23, 48-41, 62-61, 81-81).

Bondi: Mancini ne, Rush 17, Drigo ne, Hall 14, Fantoni 11, Carella ne, Molinaro 3, Cortese 20, Venuto 15, Panni 2, Moreno 7. All.Martelossi.

Assigeco: Guyton 18, Costa, Sanguinetti 4, Diouf, Fontecchio 10, Formenti 19, Infante 10, Seye ne, Livelli ne, Arledge 25, Oxilia 2, Reati 4. All.Zanchi.

Arbitri: Lo Guzzo, Solfanelli e Tarascio.

Note: spettatori 1470. Usciti per 5 falli: Cortese al 39’ e Infante al 40’.

Share