BOLOGNA AMARA PER LA BONDI

Regge per un quarto e mezzo la Bondi, ma poi si deve inchinare alla maggior forza della Consultinvest che vince 83-66. Perché dopo un buon avvio, fatto di concentrazione difensiva e buone scelte in attacco, Ferrara ha subito la reazione di Bologna che, nel secondo quarto ha prima trovato la parità e poi si è scatenata dal 15′ in poi.

E dire che la Bondi partita col piede giusto. Una difesa encomiabile aveva concesso solo al 6′ il primo canestro alla Consultivest. A fine primo quarto il Kleb era avanti di quattro lunghezze, tanto da affrontare con energia anche l’inizio della seconda frazione, mantenendo un vantaggio attorno ai cinque punti. Ma con l’ingresso di Fultz la Fortitudo ha preso coraggio e trovato i punti che sono serviti prima per agguantare Ferrara e poi staccarla. Nonostante il – 3 del 13′ la Bondi ha reagito ed  è ritornata avanti grazie a Molinaro e Hall. Ma dopo il 26-29 la Fortitudo è tornata a fare canestro. I canestri di Amici da tre punti sono stati micidiali e nel giro di cinque minuti la Consultinvest è volata prima sul +10 e poi sul +16 di fine primo tempo.

Da qui in avanti Ferrara ha fatto davvero tanta fatica a segnare. Con qualche lampo di Cortese e di Hall la Bondi ha provato a reggere il ritmo di una Fortitudo capace di andare avanti anche di 19 punti (73-54 al 33′). Qui Ferrara non ha smesso di giocare, ma ormai lo svantaggio era troppo per pensare di ricucirlo.

 

Consultinvest – Bondi 83-66 (14-18, 49-33, 65-49)

Consultinvest Bologna: McCamey, Cinciarini 16, Chillo 9, Gandini 2, Italiano 5; Boniciolli, Pederzoli, Fultz 17, Amici 20, Rosselli 5, Pini 9. Ne: Montanari. All. Comuzzo.

Bondi: Moreno 8, Rush 5, Cortese 18, Hall 17, Fantoni 5; Mancini, Carella, Molinaro 10, Panni 3. Ne: Drigo. All. Bonacina.

BONDI, A BOLOGNA A CACCIA DELL’IMPRESA

Dopo Imola, Bologna, sponda Fortitudo. Altro derby, altro giro e, speriamo, altro regalo per il Kleb, di scena domenica pomeriggio al Pala Dozza di Bologna contro la Consultinvest (ore 18, diretta Lnp Tv Pass). Capitan Riccardo Cortese e compagni, già vittoriosi l’anno passato, ritornano in uno dei templi del basket con l’obiettivo di centrare l’impresa, contro una compagine, quella allenata per l’occasione da coach Stefano Comuzzo, reduce dal bruttissimo ko a Jesi di domenica scorsa, così in cerca di pronto riscatto.

Bologna forse non avrà l’infortunato Stefano Mancinelli, ma resta sempre compagine infinita e talentuosa, con McCamey e Fultz a giostrarsi in cabina di regia, pronti a far fare canestro a Legion e non solo. Attenzione a Italiano e all’ex Virtus Rosselli, con l’ex Amici, Cinciarini, Gandini, Pini, Chillo e l’altro ex Bryan a portare esperienza, forza e leadership ad una compagine dal grandissimo potenziale, ancora non completamente espresso.

E la Bondi?

È reduce da un’altra settimana vissuta pericolosamente, con coach Andrea Bonacina a spargere acqua sul fuoco e serenità. Domenica non ci sarà Marco Venuto, andato a Roma (sponda Eurobasket), così Alessandro Panni avrà compiti supplementari, ben coadiuvato da Yankiel Moreno. Dopo l’amichevole contro la Tezenis Verona di mercoledì sera, con ampio spazio ai giovani Carella, Drigo e Mancini, il Kleb ha recuperato l’influenzato e acciaccato Mike Hall, che al Pala Dozza, al pari di tutti i suoi compagni, dovrà essere un fattore. Perché un uragano non si trasformi in tsunami… .

Cominciare con il giusto piglio, difendere per 40’, cercando di sbagliare il meno possibile in attacco, chiavi decisive ai fini del possibile successo finale. Tutti abbiamo ancora negli occhi il gol di Lorenzo Molinaro sulla sirena della gara dell’anno passato, come del resto la prestazione monstre di capitan Riccardo Cortese.

Protagonisti l’anno passato, che dovranno esserlo pure domenica, anche quando gli oltre 5 mila del Pala Dozza fischieranno e spingeranno alla vittoria i propri beniamini.

Altro derby, altro giro e, speriamo, altro regalo, Kleb.

PRECISAZIONI SUI BIGLIETTI DEL DERBY A BOLOGNA

Kleb Basket Ferrara, chiamato in causa dal comunicato pubblicato da Fortitudo Pallacanestro in merito alla vicenda dei tagliandi riservati ai tifosi ferraresi ritiene doveroso precisare, circostanziando, lo svolgimento dei fatti ed il contestuale stravolgimento e strumentalizzazione degli stessi operato dal club bolognese.

In primo luogo a smentita di quanto affermato nel comunicato, ossia che “nessun trattamento di sfavore è stato da noi, pertanto, riservato alla tifoseria organizzata di Ferrara. Sarebbe bastato che ci fosse stato comunicato ufficialmente dal club estense il numero esatto di biglietti da destinare alla tifoseria organizzata ospite…” si evidenzia come già in data 09/10/2017 con mail indirizzata ai dirigenti Fortitudo signori Zanetti e Bergami, durante lo scambio di corrispondenza intercorso prima della partita di andata, il KLEB confermava la richiesta di numero 250 tagliandi da destinare ai tifosi estensi per la gara di ritorno, a Bologna.

In secondo luogo, la richiesta d’informazioni relative al prezzo dei tagliandi riservata ai tifosi di Ferrara per la gara di domenica 28/1 da parte di KLEB Basket Ferrara è avvenuta martedì 23/1 come comprovabile da comunicazione whatsapp tra i 2 direttori sportivi con cui il Sig. Pasi sollecitava il sig. Carraretto a comunicare i prezzi dei biglietti al fine di evitare sorprese. Quindi esattamente l’opposto rispetto a quanto asserito nel comunicato Fortitudo Pallacanestro ha atteso in questi giorni una comunicazione ufficiale e definitiva da parte della Società estense che è stata, da noi, più volte sollecitata in merito. Tale risposta, però, non ci è mai arrivata ed è questo il motivo per cui Fortitudo Pallacanestro è stata costretta a riservare la quota ‘standard’ di 50 tagliandi a 12 euro per la tifoseria organizzata e altri 200 a 32 euro”.

Infine, per quanto concerne “la considerazione per cui ad altre tifoserie organizzate sono state riservate condizioni differenti è pertinente ma si spiega, anche in questo caso, per via del fatto che con TUTTE le altre tifoserie organizzate che abbiamo già ospitato al PalaDozza, il dialogo avvenuto nelle settimane precedenti con le rispettive Società ci aveva consentito di raggiungere accordi precisi sulla distribuzione dei tagliandi da destinare al settore ospiti”  si evidenzia ancora una volta l’inesattezza riportata dal comunicato di Fortitudo poichè tale dialogo, come verificatosi anche per la gara di andata svoltasi a Ferrara, è stato avviato all’inizio della settimana antecedente la partita, come da prassi consolidata tra tutti i club di A2.

Il presente comunicato, supportabile da prove documentali che per correttezza ed eleganza non possiamo pubblicamente esibire, viene emesso al fine di fornire una fedele ricostruzione dei fatti, l’esatto svilupparsi delle dinamiche in capo ai vari protagonisti ed evitare sgradite strumentalizzazioni.

Kleb Basket Ferrara augura a Fortitudo ed a tutti gli appassionati presenti all’incontro di domenica di assistere alla gara in un clima di assoluta serenità e sana rivalità sportiva.

KLEB, RISOLTO IL CONTRATTO CON MARCO VENUTO

Kleb Basket Ferrara comunica l’avvenuta risoluzione del rapporto contrattuale con Marco Venuto. A Marco, che ha deciso di accettare le opportunità offertegli da Eurobasket Roma, vanno i più sentiti ringraziamenti per la dedizione e la professionalità mostrate durante la sua permanenza a Ferrara.

A tal proposito l’atleta dichiara “ringrazio il Kleb, lo staff, i compagni, la città ed i tifosi per l’esperienza vissuta, e per la possibilità concessami di accettare la proposta che mi è stata offerta da Eurobasket”.

In bocca al lupo, Marco!

PREVENDITA BIGLIETTI CONSULTINVEST – BONDI

Il Kleb Basket, pur non comprendendone le motivazioni e decisamente amareggiato per il trattamento ricevuto dai propri tifosi, deve prendere atto delle modalità di prevendita e del prezzo dei biglietti concessi alla tifoseria ospite per assistere alla partita che si giocherà domenica prossima al Pala Dozza di Bologna tra Consultinvest e Bondi.

I prezzi stabiliti da Fortitudo Pallacanestro per i tifosi ospiti sono i seguenti: n. 50 biglietti al prezzo di 10 euro a cui andranno aggiunti 2 euro di prevendita (nel solo rispetto del numero minimo di biglietti che debbono essere concessi a prezzo calmierato come imposto dalla Lega); n. 200 biglietti al prezzo di 30 euro a cui andranno aggiunti 2 euro di prevendita.

Tale condizioni, unilateralmente decise da Fortitudo e formalizzate ieri sera tramite la responsabile del Fortitudo Point, prevedono che la prevendita per il settore ospiti del Pala Dozza si terrà presso il Fortitudo Point, in via San Felice n. 103/A a Bologna, fino a sabato 27 gennaio (orari di apertura dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30); continuerà domenica 28 gennaio, a partire dalle ore 16, presso il botteghino del palasport in via Calori n. 2.

A Kleb Basket Ferrara non è stata concessa alcuna possibilità di contrattare prezzi diversi. Stante il diverso trattamento riservato dalla Fortitudo ai tifosi delle altre società, Kleb Basket Ferrara inoltrerà formale protesta presso gli organi della Lega per il trattamento ricevuto.

Invitiamo comunque i tifosi ferraresi a seguire numerosi la propria squadra.

CONTRO IMOLA CUORE E DIFESA PER UN GRANDE SUCCESSO

Cuore e difesa: così la Bondi ha battuto l’Andrea Costa Imola. Cinque giocatori in doppia cifra per gli uomini allenati dal neo coach Andrea Bonacina. Buona la prima per lui. Finirà 76-65. Comincia davvero alla grande, il Kleb, con Hall e Moreno protagonisti del primo allungo biancazzurro, sancito dall’energia e dalla grande voglia di Rush, bravo ad insaccare, all’8’, +12 (19-7).

Chiuso avanti 22-14 il primo parziale, i biancazzurri rimediano in avvio della seconda frazione un momento di vuoto, così Imola ne approfitta, con Alviti soprattutto, autore di un secondo quarto davvero super: al 13’ è 22-27 Andrea Costa. La Bondi c’è, anche e soprattutto grazie a Rush, che riporta attaccati alla gara i compagni (36-37 al 18’). Bravo Alviti, ancora di più Gasparin e Wilson. Sotto 41-48 e dopo il fallo di Alviti numero quattro (23’) la Bondi rientra grazie a un capitan Cortese finalmente importante (48 pari al 25’). Hall c’è, ma Maggioli non è da meno, ma sarà ancora una volta Rush a togliere con i suoi canestri le castagne dal fuoco, ben supportato dall’energia di Molinaro (che bravo!) e dalle triple di Panni: al 31’ è 61-54. Ancora Cortese, prima dell’ennesima bomba di Rush (66-54 al 33’) e di quella che ammazzerebbe sportivamente chiunque di Panni, che al 36’ manda il palasport in visibilio con il canestro del 71-57. Gara chiusa? Praticamente sì, nonostante Bell ci provi fino alla fine (71-64 al 39’). Ferrara vince con grinta, cuore e difesa. Domenica prossima, trasferta a Bologna.

 

Bondi Ferrara-Andrea Costa Imola 76-65 (22-14, 39-43, 58-54)

Bondi: Mancini ne, Rush 14, Drigo ne, Hall 18, Fantoni 8, Carella ne, Molinaro, Cortese 11, Venuto 3, Panni 12, Moreno 10. All.Bonacina.

Andrea Costa: Bell 12, Alviti 22, Maggioli 6, Wiltshire ne, Cai ne, Wilson 7, Gasparin 2, Prato 6, Toffali, Rossi, Penna 3, Simioni 7. All. Cavina.

Arbitri: Bartoli, Maschio, Catani.

Note: spettatori 1553, con folta e rumorosa rappresentanza ospite. Prima della palla a due, Roberto Cavallari ha premiato Mike Hall, mvp del mese di dicembre 2017 per la Lega Nazionale Pallacanestro. Fallo tecnico comminato a Moreno ed a Wilson al 30’.

KLEB, CONTRO IMOLA PER UN DERBY AL CALOR BIANCO

Cancellare la scoppola dell’andata (fu -26), come del resto gli ultimi cinque ko in sette gare, fare al neo coach biancazzurro Andrea Bonacina e farsi un bel regalo, battendo Imola con una prestazione da squadra con la S maiuscola.

Ecco che cosa domenica pomeriggio (palasport, ore 18, diretta Lnp Tv Pass) dovrà fare la Bondi contro l’Andrea Costa Imola, alla chiusura di una settimana vissuta pericolosamente.

Dopo il cambio di guida tecnica (da Martelossi a Bonacina), adesso la palla passa a capitan Cortese e compagni, che contro gli imolesi dovranno tirare fuori gli attributi, facendo vedere di che pasta sono fatti, in difesa prima di tutto, poi in attacco, dove si dovranno realizzare più dei 45 punti dell’andata per avere la meglio.

Durante la settimana il gruppo ha lavorato bene, coach Bonacina ha portato fame e grinta, aspetti che adesso devono avere i giocatori. Contro gli Usa Bell e Wilson, i “sempreverdi” Maggioli e Prato e i giovani Penna, Gasparin e Alviti, Ferrara deve giocare 40’ con grinta. Per se stessa e per i propri tifosi, che domani, almeno quelli della Curva Nord, hanno deciso di restare in silenzio, per protestare contro la società che ha esonerato lunedì scorso Martelossi.

Cuore, difesa, fame, grinta: aspetti chiave e decisivi, domenica contro la truppa guidata da Demis Cavina, che salirà a Ferrara motivata e piena di fiducia, anche e soprattutto grazie al momento più che positivo che sta attraversando. Cavina teme il Kleb che, come detto, dovrà essere duro, fisico e intenso, per 40’. Prima della palla a due, Roberto Cavallari e John Ebeling, due che a Ferrara hanno dato e fatto qualcosa d’importante, premieranno Mike Hall, mvp del mese di dicembre 2017 per la Lega Nazionale Pallacanestro.

Ci si aspetta molto pure da Mike, in casa biancazzurra. Dopo le ultime prestazioni sottotono, il lungo ex Milano e Biella dovrà ritornare ad essere quello ammirato in moltissime gare dell’anno solare 2017.

Vinci, Kleb, fallo per te stesso, coach Bonacina e la tua gente!

DIFESA E RISPETTO: LE REGOLE DEL NUOVO CORSO BONDI

Dopo il nuovo incarico da head coach Andrea Bonacina ieri ha diretto il suo primo allenamento e oggi pomeriggio ha incontrato i media nella sala stampa del palasport assieme al direttore sportivo Alessandro Pasi.

“L’esonero di Martelossi è stato per tutti una sconfitta – ha commentato – e tutti devono sentirsi con dentro la rabbia. Una delle chiavi per cambiare il nostro futuro sarà convogliare questa rabbia. Entro in punta di piedi, mi ritengo una persona perbene e cammino a testa alta per quanto è successo in questo anno e mezzo. Non porto rivoluzioni e stravolgimenti, ma di sicuro qualcosa di me. Ho la sicurezza che tutti i miei colleghi hanno più esperienza di me, ma ho altresì il cento per cento della certezza che nessuno ha più ambizione, determinazione e grinta di me. Ogni giorno cercherò di salire un gradino, liberando qualcosa dalla testa dei ragazzi, trasmettendo energia. Essere una persona perbene significa anche riconoscere che le cose importanti spesso vanno oltre una gara di pallacanestro e per me vanno al 29 giugno prossimo, giorno del mio matrimonio con Alice. In questo momento non guasta un po’ di sana leggerezza. Garantisco il silenzio del lavoro, dopo che molti hanno detto e scritto tanto. In questo momento nessuno ha più voglia di me: convinzione e sicurezza, ecco le parole chiave, come sacrificio e umiltà. Porterò molto di mio, dal punto di vista della comunicazione e non solo. Abbiamo dato due direttive: difesa e rispetto”.

Queste le parole del diesse Pasi: “Ad Alberto Martelossi va il mio dispiacere e rammarico personale per questo epilogo. Bisogna che andiamo avanti e lo facciamo con Andrea Bonacina, un ragazzo di valore, un tecnico motivato e preparato, anche fortunato spero. L’auspicio è che riesca a trasmettere ciò che è mancato: energia, passione e voglia, attaccamento e grinta in campo, quaranta minuti di lotta. Auguro ad Andrea l’inizio di una carriera importante. Lo staff? Stiamo cercando un profilo come assistente allenatore. Il mercato? Le valutazioni sono sempre aperte, il cambio della guida tecnica ha resettato tutte le posizioni. Prima degli aspetti tecnico-tattici, tutti devono dimostrare di voler sputare sangue: vediamo una squadra nel vero senso del termine, dopo di che per tutto il resto si vedrà”.

ANDREA BONACINA NUOVO COACH DELLA BONDI

Il Kleb Basket Ferrara comunica di aver affidato ad Andrea Bonacina l’incarico di guidare la prima squadra fino alla chiusura della stagione 2017/2018. Il tecnico lombardo ha già cominciato a lavorare con il gruppo in vista del derby contro Imola di domenica prossima e incontrerà i media domani pomeriggio, alle ore 16.30, nella sala stampa del palasport di Ferrara. Alla conferenza, oltre a Bonacina, sarà presente anche il direttore sportivo Alessandro Pasi.

IL KLEB ESONERA ALBERTO MARTELOSSI

Il Kleb Basket Ferrara comunica l’esonero del capo allenatore Alberto Martelossi. A cominciare dall’allenamento di domani, martedì 16 gennaio, la squadra biancazzurra sarà affidata ad Andrea Bonacina, già assistente allenatore.

La società del presidente Fabio Bulgarelli ringrazia Alberto Martelossi per l’impegno profuso e gli augura il migliore futuro.